Unione Europea proroga di altri sei mesi le sanzioni alla Russia

1489634300

Sono state prorogate di altri sei mesi, fino al 15 settembre 2017, le sanzioni nei confronti di cittadini e società russi adottate nel 2014 a seguito della crisi ucraina. Lo riferisce un comunicato dell’Unione Europea diffuso oggi.

Il Consiglio europeo ha annunciato di avere “prorogato le misure restrittive sulle azioni che minano o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina per altri sei mesi, fino al 15 settembre”. “Le attuali condizioni non giustificano un cambiamento del regime sanzionatorio”, è stato riferito in un comunicato.

La lista di soggetti sanzionati include consiglieri del Presidente russo Vladimir Putin, esponenti di difesa e intelligence, comandanti di esercito e marina, per un totale di 150 persone e 37 società per cui continuano a valere il divieto di visto e il congelamento di asset all’interno dell’Ue. La lista include, tra gli altri, il vice primo ministro russo Dmitry Rogozin, per il suo ruolo nell’annessione russa della Crimea nel marzo del 2014.

Fonte della notizia: Ria Novosti, Russia Beyond The Headlines

Precedente Jon Huntsman è il nuovo ambasciatore americano a Mosca Successivo Il Cremlino commenta il documentario della CNN su Vladimir Putin