Trump incontra Lavrov: “Abbiamo avuto un incontro molto, molto buono”

18446545_1038606872905420_9164775274522642229_n

“L’amministrazione Trump è composta da gente che viene dal business, ha un dialogo libero da ideologie,come quelle che hanno rovinato i rapporti con la Casa Bianca di Obama” e che oggi gli Stati Uniti sono “interessati a giocare un ruolo, vogliono porre fine alle orribili, orribili uccisioni in Siria il più presto possibile, tutti stiamo lavorando a quello scopo”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov dopo l’incontro alla Casa Bianca con Donald Trump, l’incontro è durato 40 minuti, in precedenza Lavrov aveva incontrato il Segretario di Stato Rex Tillerson.

Incontro andato “molto bene”, ha detto il presidente Usa. “Abbiamo avuto un incontro molto, molto buono”, ha detto Trump, sottolineando, in particolare, che “si riuscirà a mettere fine alle violenze e alla morte in Siria”.

I colloqui con Tillerson e Trump sono sono stati prevalentemente incentrati sull’idea delle zone cuscinetto in Siria che erano state proposte precedentemente dallo stesso Tillerson. Non si è discusso invece delle presunte interferenze russe nelle elezioni presidenziali americane.

Quanto al licenziamento del direttore dell’Fbi Comey, “è un affare interno degli Usa, Mosca non ha niente a che fare con la vicenda”, ha detto il ministro degli esteri russo. Lavrov ha invece attaccato la presidenza Obama.L’amministrazione del presidente Trump capisce che le azioni del suo predecessore Barack Obama nei confronti della proprietà diplomatica della federazione russa negli Stati Uniti erano illegali.

“Credo che tutti lo capiscano. Putin come presidente russo quando queste decisioni vennero annunciate da Obama, aveva tutto il diritto di ricambiare. Gli americani lo sanno, noi abbiamo deciso di non rispondere perché, come ha spiegato Putin, non vogliamo essere guidati da coloro che stanno cercando di risucchiarci in un imbuto, da cui la fuga sarà impossibile”.

Infine Lavrov ha annunciato che in occasione del G20 , previsto per il 7 e 8 luglio ad Amburgo in Germania, il presidente russo Putin e quello americano Trump si incontreranno. “I presidenti si sono parlati di recente al telefono, e hanno già confermato che si incontreranno a margine del vertice dei Venti in Germania all’inizio di luglio. E oggi con Rex Tillerson abbiamo parlato di come possiamo andare avanti sui punti all’ordine del giorno, che ho menzionato: la Siria e altre questioni, in modo che per questo incontro, avremo preparato alcuni visibili risultati tangibili. Quindi, in ogni caso, si vedranno nel mese di luglio”.

Fonte: Ria Novosti, Huffington Post, La Repubblica

Precedente Russia, Putin alla parata della Vittoria: "Non esiste e non esisterà mai un potere capace di asservire il nostro popolo" Successivo Sochi, Putin incontra il presidente palestinese Abu Mazen