Tas conferma: Russia esclusa dalle Paralimpiadi di Rio

1473851378

La Russia non prenderà parte ai Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro. Il Tribunale di Arbitrato per lo Sport (Tas) di Losanna ha respinto il ricorso presentato dal Comitato Paralimpico russo contro l’esclusione degli atleti dalle Paralimpiadi di Rio 2016. “Potenzialmente tutti gli atleti russi potrebbero essere dopati”. “La loro mentalità di vincere ad ogni costo mi disgusta” aveva detto sir Philip Craven, presidente del comitato internazionale che aveva escluso la Russia dai Giochi

Il Comitato Paralimpico Internazionale si è detto “soddisfatto” della decisione del Tas. Il Comitato ora procederà alla ridistribuzione dei 267 posti assicurati dagli atleti russi. Il Ministro dello Sport russo Vitali Mutko ha definito  la sentenza “non legale ma politica”.

Il Comitato Paralimpico Russo (Cpr) presenterà appello contro la sentenza del Tas presso la Corte Suprema svizzera. Lo ha detto a Rossiya 24 TV l’avvocato Alexei Karpenko. “Eravamo sicuri che agli atleti russi sarebbe stato permesso gareggiare anche nel caso in cui il Cpr fosse stato squalificato. Ora si configura un caso di violazione di diritti umani e presenteremo appello alla Corte Suprema”. Il procedimento però prenderà 1 o 2 anni e quindi i paralimpici russi non potranno partecipare ai Giochi 2016″.

Fonte della notizia: Ria Novosti, Corriere dello Sport

 

 

I commenti sono chiusi.