Russia: Linea diretta con Vladimir Putin

hdyuyhaazvbw5cso18wbfqykacazcq05t

“Le sanzioni? La Russia le ha sempre ricevute, ce le impongono quando sentono la concorrenza. Se non ci fosse stata la Crimea o altri problemi, si sarebbero inventati comunque qualcosa per perseguire il loro scopo: contenere la Russia. La storia ci insegna che è sempre stato così. Appena hanno avvertito la Russia come un concorrente sono corsi ai ripari. L’Occidente ha sempre visto con fastidio una Russia forte e indipendente”.

Ha risposto così il presidente russo Vladimir Putin ad una domanda durante la sua sessione annuale di domande e risposte con i cittadini russi, in diretta web, radio, social e sul canale tv Rossija 24.

Il presidente ha dichiarato che la politica di Washington di imporre sanzioni ricorrendo a vari pretesti, ha lo scopo di contenere e contrastare la Russia. “Le nuove sanzioni proposte dagli Usa sono prova di una lotta politica interna”, ha concluso il presidente.

Dichiarazioni, quelle del presidente russo, che fanno seguito alla decisione di mercoledì del senato americano, di imporre ulteriori sanzioni contro la Russia per le presunte interferenze nelle elezioni statunitensi 2016. “La Russia rimuoverà le sanzioni nei confronti degli altri Paesi, se questi toglieranno le sanzioni imposte a Mosca”, ha detto il presidente.

Quattro ore di diretta e record di domande: oltre 2 milioni. Alcune della domande rivolte al Presidente.

La crisi in Russia è finita?

Putin risponde: Per rispondere a questa domanda dobbiamo usare i dati obiettivi ed i dati obiettivi ci dicono che la fase di recessione è stata superata. Dall’ultimo trimestre dell’anno scorso i parametri macroeoconomici sono positivi. L’inflazione è al minimo storico, 4,1%. Le riserve di valuta sono passate da 378 a 405 miliardi di dollari nell’anno in corso.

I paesi che hanno varato sanzioni contro la Russia hanno perso più della Russia.

“Le misure che abbiamo adottato hanno permesso al nostro settore agricolo di aumentare la produzione. Il governo ha prolungato fino al 31 dicembre 2017 le controsanzioni. Vedremo come si svilupperà la dinamica dei rapporti con i paesi che hanno adottato misure restrittive nei confronti della Russia”.

Domanda dagli USA: cosa possiamo fare contro la Russofobia dominante nel nostro paese?

“I cittadini russi non considerano gli USA un nemico. Siamo stati alleati in due guerre mondialie e la maggior parte dei russi rispetta i risultati raggiunti dal popolo americano”.

Putin: gli interessi americani sono in tutto il mondo

“Lo so dalle conversazioni con tutti i capi di Stato: basta puntare il dito in un qualunque posto del mondo che spuntano interessi americani. Ma loro non vogliono litigare con l’America. Noi invece esprimiamo la nostra opinione in maniera aperta, non c’è nessuna attività sovversiva” – ha detto il presidente Putin.

Commentando il caso Comey, il presidente Putin ha paragonato l’ex capo dell’FBI a Snowden ed ha detto che la Russia sarebbe pronta a concedergli asilo.

Proteste e opposizione, la risposta di Putin

“Sono pronto a dialogare con tutti coloro che sono realmente intenzionati a lavorare per migliorare la vita delle persone e risolvere i problemi del paese e non con coloro che usano le difficoltà esistenti per farsi pubblicità politica, sviluppare il proprio ego e costruire la loro fortuna politica su queste difficoltà, di fatto peggiorandole ancora di più”.

Esercito e Siria in primo piano 

Da Volgograd un ex ufficiale ha chiesto al presidente Putin quale sia stata la principale lezione tratta dal conflitto in Siria. Putin risponde:“Il primo aspetto è la possibilità di aver provato le nostre nuove armi in condizioni operative. In Siria il nostro primo obiettivo è quello di regolarizaazione pacifica del conflitto con il coinvolgimento di tutte le parte. Dal punto di vista militare, in prospettiva, è quello di formare l’esercito siriano per poi lasciargli il controllo dei punti dove siamo intervenuti, mantenendo la possibilità di agire in supporto via mare e via aerea.”

Domanda in studio: in quale sfere Russia e USA potrebbero collaborare?

“Possiamo collaborare nell’ambito della non proliferazione delle armi nucleari. Si può iniziare una discussione sui problemi dell’ecologia. Dobbiamo lavorare alla lotta contro la povertà del mondo, una catastrofe che è alla base di radicalismo e terrorismo” – ha rilevato il presidente Putin che ha aggiunto:”Ci sono già degli esempi di collaborazione con gli USA: insieme abbiamo lavorato per trovare un’accordo sul nucleare in Iran.”

Presidente, perchè investiamo nell’artico?

“L’Artico è una regione strategica, da cui dipenderà il benessere del paese.Da qui al 2050 il 30% degli idrocarburi verrà estratto dall’Artico. Anche se oggi a Mosca fa freddo, il riscaldamento globale va avanti ed in prospettiva, a conseguenza di questo, le rotte di navigazione nell’Oceano Artico saranno sempre più praticate nei traffici commerciali”

Presidente, come stanno le sue figlie?

“Nonostante tutte le voci le mie figlie vivono e lavorano in Russia. Sono anche nonno e da poco lo sono diventato per la seconda volta. Non voglio però che crescano come dei principi. Non parlo di loro in pubblico perchè so che appena dicessi qualcosa, verrebbero subito identificati e questo potrebbe essere dannoso per loro. Voglio che abbiano un normale circolo di amicizie, che crescano come persone normali”.

Presidente, mi dia una casa!

Alla linea diretta con il presidente Putin arrivano domande inaspettate. Una giovane madre, la cui abitazione è andata bruciata a causa degli incendi nell’ Estremo Oriente russo nel 2015, si è lamentata della difficoltà a farsi ricevere dalle autorità locali e ha chiesto direttamente al presidente Putin di fare in modo che la sua richiesta venga accolta.

“Dopo questa calamità naturale abbiamo promesso a tutti i cittadini colpiti un’abitazione. Se non l’avete ricevuta, vuol dire che la promessa non è stata mantenuta. Verificheremo dove sono finiti i fondi stanziati. Risolveremo la sua situazione.” ha risposto Putin.

Il programma si conclude con questa domanda: Presidente, questa è l’ultima Linea diretta con lei?

Putin: “Se ci sarà un’altra linea, sarà solo diretta, come oggi.”

Fonte: Ria Novosti, Sputnik, Rai News

 

Lascia un commento

*