Prima risposta russa alle nuove sanzioni Usa: riduzione dei diplomatici Usa in Russia

hcqpvl0z8ppgtxvaklk0pvitvq779tpnlll

Il ministero degli Esteri russo ha annunciato oggi la decisione di ridurre la presenza diplomatica Usa in Russia, riservandosi la facoltà di ulteriori sanzioni. La mossa russa arriva sotto forma di “proposta” agli Usa, a sottolineare che i russi vogliono ancora usare il linguaggio del dialogo: Mosca, ha spiegato il dicastero, si rivolge a Washington “offrendo” il taglio del numero dei diplomatici americani in Russia entro il primo settembre, “in modo da parificarlo ai numeri dello staff russo”. Il numero preciso indicato è di 455 diplomatici.

L’ambasciatore Usa John Tefft è stato convocato dal vice ministro degli Esteri Serghiei Riabkov che gli ha consegnato il comunicato sulle misure restrittive adottate da Mosca.

La richiesta di riduzione del personale diplomatico americano in Russia, prima misura di altre che dovranno seguire se verranno confermate le nuove sanzioni Usa nei confronti di Mosca, è stata autorizzata dal presidente Vladimir Putin. Lo ha precisato il portavoce Dmitri Peskov, spiegando che il Cremlino ha deciso di autorizzare le prime misure di replica, senza attendere la firma del presidente Donald Trump, perché “è di maggiore significato la forma in cui è uscita dal Senato”, che “dal punto di vista tecnico va considerata praticamente definitiva”. Inoltre il Presidente Putin non ha ancora firmato la nomina di Anatoli Antonov a nuovo ambasciatore russo negli Stati Uniti al posto di Serghiei Kisliak.

Inoltre, dal primo agosto si “sospende l’uso da parte dell’ambasciata americana in Russia di tutti i magazzini in via Dorozhnaia a Mosca e della dacia a Serebrianij Bor”, residenza estiva. Nel comunicato, il ministero degli Esteri russo definisce le sanzioni “un ricatto mirato a limitare l’interazione dei partner stranieri con la Russia” che “contiene in sé minacce per molti paesi e per l’imprenditoria internazionale”.

Fonte: Ria Novosti, Askanews, Il Messaggero

Lascia un commento

*