Putin: “Sanzioni Usa controproducenti e insensate”

bx7wp1a6t3dbdahyte9pasazt12nsblwbono

Il presidente russo Vladimir Putin ha definito le sanzioni Usa ai danni di Mosca “controproducenti e insensate” dopo che ieri Washington ha avvertito che altri “dolori economici” sono in arrivo. “Le sanzioni sono iniziative controproducenti e insensate, specialmente contro un Paese come la Russia”, ha detto durante una conferenza stampa congiunta con l’omologo finlandese Sauli Niinisto.

Putin ha poi detto di ritenere che la Russia sia pronta a competere con altri fornitori di gas per il mercato europeo e si aspetta che questa competizione sia equa. “Siamo pronti a competere con tutti ma contiamo su una concorrenza leale nel quadro delle norme legali internazionali esistenti”, ha detto il leader russo, che ha proseguito: “Considerando le dimensioni delle forniture di gas russe verso l’Europa e la distanza tra le fonti del gas, tra i punti di produzione e i punti di consegna, la Russia è il fornitore migliore per l’economia europea”.

Ieri l’amministrazione Trump ha annunciato che imporrà nuove sanzioni contro la Russia legate alle presunte intrusioni informatiche del paese e ha avvertito che introdurrà ulteriori sanzioni contro la Russia per il suo presunto ruolo nell’attacco chimico di Salisbury e il suo uso di ciò che il governo americano chiama lavoro da schiavi nordcoreani. Inoltre, il Segretario degli Esteri del Regno Unito, Jeremy Hunt, ha invitato gli alleati nell’Unione Europea a intraprendere azioni più forti contro la Russia, che anche gli Stati Uniti stanno lavorando per promuovere.

Fonte: Ria Novosti, Rai News

Precedente Putin e Xi Jinping si incontreranno al forum economico di Vladivostok Successivo Siria: terzo incontro tra Putin-Erdogan-Rohani il 7/9

Lascia un commento

*