Putin in Iran il 7 settembre

hhhhhhhhhhhhhhhhhhh

Da parte del presidente Vladimir Putin “durante i negoziati a Teheran, l’attenzione principale sarà rivolta alla situazione nella zona (siriana) di de escalation di Idlib, dove i terroristi dell’Isis e di Jabhat Al Nusra rappresentano una minaccia”. Lo riporta l’ufficio stampa del Cremlino.

Il presidente russo Vladimir Putin visiterà l’Iran il 7 settembre, dove terrà colloqui bilaterali sia con Hassan Rohani, sia con il leader turco Recep Tayyip Erdogan, ossia con i colleghi dei Paesi garanti del processo di Astana. “Verranno anche affrontati i compiti di promozione di una soluzione politica in Siria, compresa l’attuazione delle decisioni prese a Sochi a gennaio, del Congresso di dialogo nazionale dei siriani, prima di tutto l’avvio del lavoro del comitato costituzionale a Ginevra”.Un altro tema “importante” dei colloqui sarà “l’assistenza di Russia, Iran e Turchia nel ripristino di una vita pacifica, dell’economia della Siria, dello sviluppo delle sue infrastrutture. Il compito principale – il ritorno dei siriani nei loro luoghi di residenza permanente”.

L’ufficio stampa del Cremlino aggiunge inoltre che “la Russia fornisce un contributo significativo alla normalizzazione della situazione in Siria. Con la partecipazione dei militari russi 87 mila militanti sono stati eliminati, liberati 141 centri abitati e 102 mila chilometri quadrati di territorio, 43 mila estremisti volontariamente hanno deposto le armi grazie al lavoro compiuto sulla riconciliazione delle parti in conflitto. Con il supporto dell’Aviazione russa, le truppe siriane hanno completato l’operazione per cancellare i terroristi nel sud-ovest del paese. Ad oggi, tre di quattro di queste zone sono state restituite alla vita pacifica sotto il controllo del governo siriano”. Alla fine dei colloqui è previsto un comunicato congiunto.Putin nel viaggio in Iran dovrebbe incontrare anche l’Ayatollah Khamenei.

Fonte: Ria Novosti, Askanews

Precedente Macron: "Putin vuole demolire l'Europa" Successivo Putin alle prossime esercitazioni militari "Vostok 2018"

Lascia un commento

*