I medici di Mosca hanno operato la bambina siriana che ha perso entrambe la gambe

2807988 bimba

A Mosca è arrivata giorni fa dalla Siria martoriata dalla guerra una bambina di 10 anni bisognosa di cure Sidra Zaarour, originaria di Aleppo, la piccola ha perso le gambe a seguito di un bombardamento da parte dei terroristi  (“moderati” ndt). I medici siriani hanno fatto tutto il possibile per salvare la sua vita, ma Sidra ha bisogno di terapie ad alta tecnologia e assistenza per una riabilitazione complessa, cosa che l’ospedale civile di Aleppo non è in grado di offrirle.

Pertanto i genitori della bambina si rivolgono ai militari russi con una richiesta: aiuto per poter proseguire le cure in Russia. Il consenso è stato ottenuto immediatamente. Non appena i medici si sono accertati che avrebbe sopportato il volo senza rischi per la salute, sono cominciati i preparativi per il trasporto della sfortunata bambina.  Il Ministro della Difesa Sergej Shoigu, ha messo a disposizione della bambina un aereo da trasporto militare con un team medico ed infermieristico, ed è stata portata a Mosca, nella Clinica pediatrica Dima Rogachev, quì è stata operata nuovamente, poi dovrà iniziare un ciclo di trattamento e di riabilitazione.

Va fatto notare che questo caso è tutt’altro che isolato. I militari russi in Siria aiutano regolarmente la popolazione locale,  soprattutto i bambini colpiti dalla guerra, lo fanno indipendentemente dal costo e dal  rischio, trasportando cibo e medicine.

Fonte della notizia: Vesti.ru,  Russia.it

I commenti sono chiusi.