Isis: vertice a sorpresa tra Russia-Usa-Turchia

thumbs_b_c_d32d2f107f410de2a1d1422cbd1e39cbVertice  a sorpresa tra i capi di Stato maggiore di Turchia, Russia e Stati Uniti ad Antalya, località turistica turca sul Mar Mediterraneo.

Il capo di Stato maggiore turco, Hulusi Akar, ha ricevuto oggi ad Antalya, nel sud del Paese, il capo di Stato maggiore americano, Joseph Dunford, ed il capo dello Stato maggiore russo, Valery Gerasimov, in vista dell’operazione per liberare Raqqa, capitale del califfato in Siria. Nel corso dell’incontro, che non era stato preannunciato, i tre generali hanno discusso delle “questioni di sicurezza regionali comuni, a cominciare da Siria e Iraq”, si legge in una nota dell’Esercito turco.

L’incontro di oggi  potrebbe segnare una svolta importante nella guerra contro lo Stato islamico in Siria e infliggere l’ultima sconfitta all’Isis.

La riunione tra i capi di stato maggiore, la prima trilaterale tra il generale turco Hulusi Akar, quello russo Valerij Gerasimov e quello Usa, Joseph Dunford, si concluderà domani ed è incentrata sugli sviluppi delle operazioni militari in Siria dopo la liberazione delle due città strategiche di al Bab e Manbij, entrambe nella provincia di Aleppo.

Obiettivo del vertice è ufficialmente la “deconflittualizzazione” dell’attuale panorama siriano, con particolare attenzione alla situazione a nord di Raqqa.

Secondo fonti americane, “evitare di spararsi addosso” è la priorità assoluta  in questo momento di pericolosa convergenza in un’area relativamente ristretta.

A di là degli aspetti tecnici, il valore politico dell’incontro è enorme. Il generale Valery Gerasimov, fedelissimo di Putin, risulta nella lista delle personalità russe colpite da sanzioni da parte dell’Unione Europea. L’incontro è di fatto uno scavalcamento dei tavoli per la pace in cui è presente anche Bruxelles, e stabilisce una prevalenza della linea operativa pragmatica su quella teorica.

Fonte della notizia: Tass, Il Secolo d’Italia,Difesa online

Precedente Aja, aperto il processo tra Ucraina e Russia Successivo Ciagate: Cremlino interessato ai tentativi USA per spiare Putin