G20 di Amburgo, Putin: “Il futuro di Assad come politico deve essere determinato dal popolo siriano”

mnbozhuh48t9ptlvtaae2avlnaldgnfdblog

Nella conferenza stampa a margine del G20 di Amburgo, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che la posizione degli Stati Uniti sulla Siria è diventata più pragmatica.

“Per quanto riguarda la Siria sì, ho discusso questa crisi praticamente con tutti i miei interlocutori. Non so se è cambiata la posizione degli Stati Uniti, ma penso che è diventata più pragmatica, in generale non sembra cambiata, ma c’è la consapevolezza che unendo le forze, possiamo ottenere molto,”  ha evidenziato Putin.

“Inoltre il futuro del presidente siriano Bashar Assad dovrebbe essere determinato dal popolo siriano, indipendentemente dalla volontà dell’amministrazione statunitense”, ha detto Putin, commentando le dichiarazioni di Tillerson, secondo cui Assad non ha futuro nella vita politica siriana.

“Il segretario di Stato Tillerson è una persona rispettabile, è stato insignito di un’onorificenza russa, l’Ordine dell’Amicizia, lo rispettiamo, ma non è ancora un cittadino siriano. Il futuro del presidente Assad, come politico, deve essere determinato dal popolo siriano”,  ha detto Putin.

Fonte: Ria Novosti, Sputnik

Precedente G20 di Amburgo, primo incontro tra Putin e Trump: intesa sul cessate il fuoco in Siria Successivo Russia-USA, Trump commenta su Twitter l'incontro con Vladimir Putin