Filippine, prima visita ufficiale in Russia di Duterte, giovedì incontrerà Putin

1479610157_300_duterte-to-putin-philippines-longing-to-be-part-of-europe

Il presidente filippino Rodrigo Duterte è arrivato in Russia per la  sua prima visita ufficiale. Nel corso di una lunga intervista alla Tass , ha raccontato i sentimenti che lo animano prima del suo incontro con il presidente russo Vladimir Putin.

Duterte ha espresso l’intenzione di acquistare dalla Russia armi di precisione, aerei ed elicotteri militari da utilizzarsi nel contrastare il terrorismo islamico e il  traffico di stupefacenti.Secondo Duterte, la Russia ha fatto progressi nei sistemi ad alta precisione e presenta una produzione migliore di questo tipo di equipaggiamento militare rispetto agli Stati Uniti.

Secondo lui, “la Russia vende armi e non pone alcuna condizione. Quando la Russia vende armi, non impone alcun tipo di condizione. Quando vende, vende. Ne avete bisogno? Prendete. Fa così” ha detto Duterte.

“C’è un approccio simile in America? No. Perché anche se il presidente dice “sì”, il dipartimento di Stato dice “no”, e il Congresso per dire “no”, dichiara il mancato rispetto dei diritti umani. Se il modus operandi è questo, non ho intenzione di chiedere aiuto in ginocchio” ha sottolineato.

Ha inoltre ribadito la sua posizione critica nei confronti degli Stati Uniti, dichiarando di essere pronto a nuove alleanze, ritenendo Cina e Russia gli unici interlocutori affidabili. Giovedì il presidente delle Filippine incontrerà Putin per discutere come ha precisato il Cremlino della stabilità e della sicurezza in Asia e nel Pacifico, ma anche con la dichiarata intenzione di convincere il presidente della Federazione Russa a supportarlo nelle dotazioni militari.

“Stiamo aprendo una nuova pagina nella storia del mio paese, ha affermato, cercando di rafforzare le relazioni con la Federazione Russa”. Duterte si è detto convinto che la cooperazione tra i due paesi non debba passare solo attraverso lo scambio di prodotti commerciali, ma ha auspicato che una convergenza degli interessi Russo-cino-filippini.Oltre questo, Duterte si è detto pronto ad aprire le porte del proprio paese alla cooperazione energetica. «Le Filippine importano molto petrolio e gas e la Russia è ricca di queste risorse. Invitiamo la Federazione Russa a investire nel nostro paese, portando da noi le sue aziende, che potrebbero partecipare a una varietà di progetti.

Fonte: Sputnik, Tass, L’Antidiplomatico

 

I commenti sono chiusi.