Discorso del presidente Vladimir Putin al ricevimento del 9 maggio

wzv9fjdenuykffyb2mavjtjz11sa33adkkkkkkkkkkkk

In occasione del 73 ° anniversario della vittoria nella Grande Guerra Patriottica dell’Armata Rossa 1941-1945, si è tenuto al Cremlino un ricevimento solenne, ospiti d’onore il presidente serbo Vucic e ill primo ministro israeliano, Netanyahu, che hanno assistito a tutte le celebrazioni e alla parata militare sulla Piazza Rossa.

L’intervento del Presidente Vladimir Putin al ricevimento

Cari Amici! 

Sono lieto di salutarvi e di farvi gli auguri per la festa. Buona Giornata della Vittoria! 

Questa è una festa veramente popolare, solenne ed orgogliosa, triste e molto cordiale, personale. È cara a tutte le famiglie in cui oggi la gente onora i propri cari sopravvissuti alla guerra, ricorda quelli che sono morti, dispersi, quelli che non sono più nella cerchia familiare. Ma sono per sempre con noi, in ogni nuovo giorno che è stato pagato con il loro coraggio e dal loro sacrificio.

Ricorderemo per sempre gli eroi coraggiosi e gli umili lavoratori della Vittoria, conserviamo questo ricordo nei nostri cuori, negli album di famiglia, nei cinegiornali, nelle canzoni degli anni della guerra, nel flusso senza fine del «Reggimento immortale».

Con emozione e gratitudine filiale voglio rivolgermi ai veterani. Siamo orgogliosi di Voi, ci inchiniamo al Vostro coraggio. Avete avuto un dovere: salvare la Patria. E tutti Voi siete passati attraverso prove disumane. I sentimenti più strazianti suscitano il destino dei bambini. Migliaia di ragazzi hanno combattuto al fronte e nei gruppi partigiani, giorno e notte si sono affaticati nelle retrovie, non si sono risparmiati per la Vittoria.

La fedeltà alla Patria Vi ha aiutato a superare tutto, ad essere all’altezza della dignità umana: in guerra e nel dopoguerra.Avete sempre apprezzato l’amicizia ed il sostegno reciproco. Queste qualità sono state un pilastro in tutte le Vostre azioni. Insieme avete ricostruito il paese, costruito città, nuove fabbriche, dissodato terre incolte, raggiunto importanti successi nel campo della scienza, della tecnologia e della cultura. 

La Vostra vita, il Vostro destino è un grande esempio di unità di popolo e di servizio alla Patria, un esempio per noi e per le generazioni future. Noi saremo sempre fedeli al vostro esempio.

Un profondo inchino a Voi.

Mi voglio rivolgere ora a quei veterani che sono in questa sala, nel nostro paese, in generale, a tutti i veterani della Grande guerra Patriottica ovunque essi vivano. Io con molti di loro mi sono incontrato in diversi Paesi. Sono tutti eroi. Siamo noi chiniamo il capo di fronte alla loro impresa.

Propongo un brindisi alla pace, alla generazione di vincitori, alla Russia!

Buona Festa! Buona Giornata della Vittoria !

Fonte: Kremlin.ru, trentinorussia.blogspot.it

Precedente Russia, Putin: "Sotto la guida del Partito comunista, l’Unione Sovietica ha cessato di esistere” Successivo Crimea: Putin inaugura ponte di Kerch