Crisi Corea del Nord- Usa, Lavrov:”Il primo passo dovrebbe farlo chi è più intelligente”

f5aa3fa5ce5554901084b96c65e54ed4

“Non accettiamo il fatto  che la Corea del Nord possa avere armi atomiche”. Lo ha dichiarato il ministro degli   Esteri  russo Sergej Lavrov durante un forum a Dvoriki, città dell’area centrale della Russia.

“La Corea del Nord aveva a suo tempo siglato il trattato di non proliferazione nucleare, ma poi ne è uscita fuori e adesso asserisce che ha diritto di costruirsi un arsenale atomico e lo ha già fatto, ma per Mosca è inaccettabile”.

“I rischi sono molto elevati, soprattutto in considerazione della retorica: ci sono minacce dirette di uso della forza”, ha detto Lavrov, ricordando che il capo del Pentagono James Mattis ha detto che il conflitto potrebbe causare numerose vittime umane. “Il primo passo dovrebbe farlo chi è più intelligente”, ha detto Lavrov.

Lavrov  ha aggiunto che la Russia e la Cina hanno una serie di proposte volte a prevenire il conflitto, tra cui un “doppio congelamento”  tra le parti in causa: da un lato Pyongyang dovrà bloccare i suoi test missilistici,  dall’altro Usa e Corea del Sud dovranno fermare le esercitazioni militari su larga scala nell’area.

Lavrov ha incoraggiato Pyongyang e Washington ad aderire al piano sul doppio congelamento dei test missilistici e delle esercitazioni militari come base per sedersi al tavolo e ricominciare tutto dall’inizio.

Fonte: Ria Novosti, Askanews, Wall Street Italia

Precedente Corea del Nord-USA: la Russia aumenta le difese aeree nell'Estremo Oriente Successivo Russia: per la prima volta nella storia le donne entrano alla scuola di aviazione