Crimea: Putin inaugura il Ponte di Kerch a bordo di un camion “Kamaz”. Proteste di Ucraina e Ue

5afad8a1370f2c47568b45de

ll presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato il ponte sullo stretto di Kerch, in Crimea, guidando personalmente un camion “Kamaz”. per tutti i 19 chilometri del ponte, il più lungo d’Europa,  che sarà aperto al traffico dal 16 maggio.

Il ponte è stato completato con sei mesi di anticipo rispetto al cronogramma anche se, per la parte dedicata al traffico ferroviario, bisognerà attendere un altro anno.

“Tutto il Paese ha contribuito alla costruzione di questa opera”, ha detto Putin nel corso della cerimonia sottolineando che sono state utilizzate unicamente tecnologie russe.

Putin, salendo a bordo del camion, ha esclamato “poekhali!” – in russo, “pronti via!” – citando Yuri Gagarin, che usò la stessa espressione il 12 aprile 1961 montando a bordo della Vostok 1 per il primo volo dell’umanità nello spazio.

ll presidente Putin ha definito l’apertura del ponte sullo stretto di Kerch “un evento storico, un miracolo si è avverato”, ha detto in occasione della cerimonia di apertura della parte automobilistica del ponte. Mi congratulo sinceramente per questa straordinaria e veramente storica giornata, nel pieno significato di questa parola. È storica perché in diverse epoche, anche durante la dominazione zarista, si è sognato di costruire questo ponte così come negli anni ’30 del secolo scorso, negli anni ’40 e ’50 e, infine, grazie al vostro lavoro e al vostro talento, questo progetto, questo miracolo, si è avverato», ha detto Putin rivolgendosi agli operai. Il presidente russo ha ringraziato separatamente i responsabili del progetto che «senza alcuna esagerazione hanno messo gli interessi generali dello stato al di sopra dei loro interessi personali”.

Protestano Ucraina e Unione Europea

Il primo ministro dell’Ucraina Volodymyr Groysman, in un’intervista ad Afp, ha condannato l’inaugurazione dell’infrastruttura, perché viola il diritto internazionale. “La Russia ha costruito il ponte di Kerc per la penisola di Crimea senza il consenso dell’Ucraina”. Mentre per il ministero degli Esteri ucraino “la costruzione del ponte, come qualsiasi altra azione della Russia, non può in alcun modo modificare lo status della Repubblica autonoma di Crimea e della città di Sebastopoli, che sono parti integranti del territorio ucraino”.

Giudizio negativo anche dall’Unione Europea.  “E’ un’altra violazione della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina da parte della Russia”, ha detto la portavoce del Servizio di Azione Esterna dell’Ue guidato da Federica Mogherini, ribadendo che “l’Unione europea continua a condannare l’annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli da parte della Russia e non riconoscerà questa violazione del diritto internazionale”.

Fonte: Ria Novosti, La Stampa

 

Precedente Crimea: Putin inaugura ponte di Kerch Successivo Cecenia: terroristi assaltano una Chiesa a Grozny, 7 morti